Ricerca personalizzata

Epiphyllum


Si tratta di piante ibride, selezionate dai coltivatori incrociando i cactus del genere Epiphyllum con epifiti della foresta umida sudamericana, molto delicati e inadatti al cima delle serre di piante grasse.
Sono piante cespitose, che prsentano fusti cerosi, piatti o ritorti, simili a foglie spesse e allungate. I fusti, non sempre eretti ma anche ricadenti, sono lunghi fino a 90 centimetri e presentano margini dentellati o crestati, nei quali si trovano le areole lanose, con poche spine setolose o del tutto prive. Le areole sono piuttosto rade.

Gli Epiphyllum sono molto coltivati per la loro abbondante fioritura.
Preferiscono la luce solare indiretta o filtrata e non tollerano le basse temperature. Il terriccio deve essere ricco e sempre umido, diversamente dalla maggior parte delle piante grasse, che anche d’estate vanno bagnate solo quando il terriccio è ormai asciutto.
Hanno bisogno di un periodo di riposo invernale, poi, quando cominciano ad emettere boccioli, vanno concimati regolarmente.
Si moltiplicano per talea.


Epiphyllum Guatemalense Monstruosa

1 commento:

  1. ciao vendi per caso qualche talea?
    la mia mail è :angelaefabrizio@gmail.com

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails